Non occorre essere dei giganti del settore alberghiero per sviluppare delle strategie di Web Marketing Hotel efficaci finalizzate ad aumentare la visibilità online e, soprattutto, il numero delle prenotazioni.

Il Web mette, infatti, a disposizione degli utenti numerosi strumenti low cost per promuovere la propria attività. Mai come oggi un’azienda ha davanti a sé così tante opportunità per costruire la propria strategia di Marketing Online. E il settore Hotel non è da meno, tanto che dando un’occhiata alle campagne di marketing online per alberghi adottate nell’ultimo anno da alcuni dei colossi del settore, non si può non notare la presenza di numerosi trend.

Curiosi a questo punto di scoprire quali? Bene allora continuate a leggere perché nei paragrafi che seguono illustreremo i 6+1 trend più in voga del momento in fatto di Web Marketing Hotel. Chissà che non riusciate a trarre qualche spunto per realizzare il Piano di Marketing per un albergo.

 

1 Realtà virtuale

No non sto parlando (purtroppo) degli Avatar. Ne dovrà passare ancora di tempo prima di poter utilizzare un altro io digitale, che al posto di te stesso in carne ed ossa, usufruisca in modo assolutamente credibile dei servizi di un Hotel!

Tuttavia il 3D e 4D sono tecnologie oggi assolutamente alla portata che molte aziende del settore turistico, in particolare albergatori, hanno già iniziato ad utilizzare per promuovere in modo efficace i loro servizi e le loro strutture su internet.

Il Marriott, ad esempio, ha approfittato di questa tecnologia per far fare ai suoi potenziali clienti un’ esperienza virtuale in 4D di alcune delle più belle camere dei suoi alberghi. Ma l’esperienza turistica virtuale del Marriot non si esaurisce qui: agli utenti del suo sito è, infatti, possibile simulare un tour in una delle tante destinazioni possibili attraverso il sistema delle “VPostCard”.

Video virtuali ed app per la loro visualizzazione, scaricabili in modo del tutto gratuito sul proprio smartphone e tablet, sono proposti anche da MSC Crociere: il catalogo in 3D della nota compagnia crocieristica, oltre a mostrare in modo efficace le camere e gli ambienti in comune di molte delle navi della flotta, permette anche di testare in modo virtuale alcuni dei servizi disponibili (la Spa o gli spettacoli ad esempio) e di simulare tour in alcune delle destinazioni più gettonate.

 

2 Video Marketing

Quando si parla di Marketing Digitale per Hotel, ormai è quasi impossibile non includere il Video Marketing, che comprende sia gli spot di pochi minuti su YouTube sia le dirette streaming fino a 24 ore su Periscopio e Facebook.

Per il settore Hotel, i video rappresentano davvero una grande opportunità per rafforzare il proprio brand. Se, infatti, una foto vale più di mille parole, un video allora ne vale più di un milione! Tutti i dati statistici a disposizione non fanno che avvalorare quest’affermazione: l’utilizzo di video che mostrano a 360° tutte le caratteristiche del vostro albergo non solo riduce la frequenza di rimbalzo del vostro sito, ma determina anche un maggior impegno dei vostri utenti su sito e pagine social.

I canali per distribuire i vostri video sono oltretutto molteplici: spaziano dal sito web, alle piattaforme di video sharing e i Social. Dunque più che di Video Marketing Hotel tour court, dovremo parlare di strategie di Video Content Marketing per Alberghi al plurale, a seconda del tipo di storia, o del canale di distribuzione, che intendete utilizzare.

 

3 Influencer Marketing

Fra Video e Realtà Virtuale pare proprio  tramontata l’era  in cui erano i contenuti a dettare legge: tutti d’accordo? E invece no! Perché, infatti, una delle strategie di Web Marketing Hotel più efficaci è ancora quella basata sul Marketing Influencer, vale a dire sull’individuazione di persone in grado di influenzare le scelte dei vostri clienti potenziali sul web.

Solo che se un tempo gli “influenzatori” erano prima di tutto web journalist o blogger, ora invece si chiamano vloggers, Instagrammers e YouTube Podcaster, con una netta prevalenza ad usare i social media come canali e i video come strumento per veicolare i propri messaggi.

Ancora una volta, Marriott International si rivela un esempio di questa strategia con la sua regola delle “3C” vale a dire “Contenuti, Commercio e Comunità”, offrendo addirittura l’opportunità, sui video trasmessi dai canali YouTube dei propri Influencer, di prenotare  direttamente le camere della catena alberghiera.

 

4 Social Media Advertising

Certo qui non devo spendere molte parole: tutti quanti voi ormai sapete che si possono usare i social media per fare campagne sponsorizzate.

Quello che forse non sapete è che uno dei comparti che maggiormente si è avvalso delle pubblicità a pagamento sulle piattaforme social è proprio il vostro, vale a dire quello degli Hotel! Questo non solo perché Facebook, Instagram e Twitter consentono di fare campagne sponsorizzate a partire da budget piuttosto limitati, ma anche perché i dati disponibili in piattaforma consentono di creare messaggi profilati secondo le caratteristiche specifiche del vostro target o di quel gruppo di utenti che volete in quel momento andare a colpire (ad esempio, la promozione di un pacchetto per clienti di sesso femminile, di età compresa tra i 30 e 45 e residenti in un raggio di 80 chilometri).

5 Marketing momentaneo

Come suggerisce il nome, il Marketing Momentaneo sfrutta l’efficacia di un contenuto che ha la possibilità di essere condiviso solo per un tempo fugace. Mi riferisco ad applicazioni come Snapchat, Periscope e Meerkat in cui i messaggi, i video o le foto sono visibili per un periodo limitato, in alcuni casi solo pochi secondi.

Perché la fugacità è un vantaggio per il marketing? Beh, è evidente: il fatto di avere un tempo limitato per effettuare una determinata azione, ad esempio guardare un video o una foto, rafforza la curiosità.

Non solo, è stato anche rilevato che i contenuti a tempo hanno un grado di coinvolgimento maggiore rispetto a quelli che sono sempre disponibili: mentre i secondi possono essere fruiti anche per caso, i primi richiedono invece la volontà di volerli fruire prima che scompaiano.

Infine, la limitatezza dell’esposizione aumenta la consapevolezza degli utenti verso il vostro brand e può essere usata anche per offrire un’azione “ora o mai più”, come ad esempio la possibilità di usufruire di uno sconto o di un coupon per servizi disponibili solo all’interno di un breve lasso di tempo.

 

6 Tecnologia “intelligente”

Con l’evolversi della tecnologia verso strumenti sempre più “intelligenti”, come ad esempio l’orologio di Apple, anche il Web Marketing Hotel sta andando nella direzione di offrire sempre maggiori strumenti che siano direttamente nelle mani delle persone.

Anche la Disney è saltata su questo carro con l’introduzione di “MagicBands”, un sistema interattivo in cui gli ospiti possono pianificare tutti ma proprio tutti gli aspetti del loro viaggio. Non solo, l’applicazione funge anche come chiave della camera e come biglietto per le attrazioni, eliminando chiavi, tessere magnetiche e ticket cartacei.  L’App da infine l’opportunità di usufruire di sconti e promozioni riservate, invogliando le persone al suo utilizzo.

 

7 Analytics Marketing

L’ultimo dei trend del Digital Marketing Hotel non corrisponde proprio ad una strategia, quanto piuttosto ad una nuova opportunità offerta dall’uso sempre più massiccio dei siti online e dai profili social.

La questione è semplice e si traduce in un’unica espressione: maggiore disponibilità di dati per fare analisi sul vostro target. Ogni volta che, infatti, un utente web visita il vostro sito web o interagisce col vostro profilo Facebook quello che otterrete sarà un’informazione in più su come è composto il vostro pubblico potenziale.

Negli anni avvenire ci si aspetta dunque che le piattaforme social diventino uno degli strumenti principali per le aziende attive nella ricezione turistica per fare analisi sul proprio target: in questo modo le  decisioni di marketing del vostro hotel saranno guidate meno dall’istinto e più sui dati reali che estrapolerete dalle vostre stesse pagine online.