Un video vale più di un milione di parole”. Quasi tutti conoscono questa citazione, utilizzata spesso per promuovere l’uso dei contenuti video nelle campagne di web marketing. In realtà, la frase si rifà all’affermazione “Un’immagine vale più di mille parole” ed è stata detta per la prima volta da James McQuivey, principal analyst di Forrest Research.

La citazione esatta è la seguente “Un minuto di video vale 1,8 milioni di parole” e l’autore la spiega così: in un video ci sono circa 30 fotogrammi al secondo, se in un minuto ci sono 1000 parole, in 60 secondi di video ci sono 1000 x 30 x 60 = 1,8 milioni di parole.

Anche se questa affermazione non è scientificamente accurata, è consentito utilizzarla a riprova di quanto i contenuti video possano essere un’arma davvero potente per promuovere il brand del vostro hotel.

Questo in altre parole significa che se un albergatore sta cercando di aumentare il traffico o il grado di coinvolgimento o engagement (se non sapete di cosa stiamo parlando può essere utile leggere il post “8 idee per aggiornare i vostri contenuti social”) verso il proprio sito web o i profili social, l’uso di contenuti video dovrebbe essere una strategia da prendere in seria considerazione.

A sostegno di ciò anche il fatto che allo stato attuale il video è la forma di contenuto più ricercata su Internet, tanto che, con più di un miliardo di persone che ogni mese guardano più di sei miliardi di ore di video in totale, YouTube è oggi il secondo motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Senza contare che i contenuti video, se correttamente ottimizzati, permettono anche un miglior posizionamento nelle SERP (oppure nel feed delle piattaforme social) da parte delle pagine che li ospitano, migliorando complessivamente sia la visibilità online di un sito web che il livello di interazione e condivisione di una fan page.

Se ancora tutto ciò non vi ha convinti a pianificare l’uso del video nelle vostre strategie di marketing online, ecco di seguito 6 dati reali che mostrano come il video marketing sia davvero importante per gli hotel.

Alcuni di questi dati fanno riferimento al mercato americano, dunque come lecito aspettarsi si tratta di trend che da noi sono destinati ad affermarsi entro i prossimi 12/18 mesi: noi ve li diciamo lo stesso perché quello che ci preme è di non farvi trovare impreparati!

 

1 I contenuti video sono considerati più attraenti

Solo il 20% degli utenti preferisce leggere un testo, contro l’80% di chi naviga in rete che considera ormai molto più piacevole guardare un video.

Alla luce di ciò, si calcola quindi che le persone che fruiscono almeno una volta al giorno di un video su Internet sono circa 100 milioni e che in media ciascun utente fruisce di almeno 32 contenuti video al mese, per un totale di circa 3.864 video in un anno.

 

2 L’attenzione degli utenti si sta spostando dai contenuti di testo a quelli video

Entro il 2017, circa il 74% del traffico web sarà rivolto ai contenuti video. Questo significa che le persone passeranno molto più tempo a guardare video sul web che a leggere contenuti di testo o a visualizzare immagini.

E’ evidente dunque che dotare il vostro sito internet di contenuti video aiuterà fortemente il vostro hotel a intercettare una larga fetta di utenti che utilizza proprio il video come canale privilegiato per l’intrattenimento e l’informazione.

 

3 La visualizzazione di video su dispositivi mobili è sempre più popolare

Negli Stati Uniti, circa il 33% dei proprietari di tablet guarda almeno per un’ora al giorno video sul proprio dispositivo, mentre sono quasi 90 milioni gli spettatori che fruiscono di contenuti video dal proprio smartphone.

Questo ovviamente dipende principalmente dal fatto che dallo schermo verticale di un tablet o di un cellulare è molto più semplice guardare un video piuttosto che leggere un contenuto di testo.

Questo aspetto deve essere preso in considerazione se scegliete di inserire il video nella vostra strategia di marketing, cercando di realizzare contenuti video ottimizzati per gli schermi di dimensioni ridotte.

 

4 L’interesse verso i contenuti video di viaggio è in forte crescita

Nell’ultimo anno la visualizzazione dei contenuti video legati a settore viaggi e turismo è aumentata del 118% , a conferma non solo di quanto l’utilizzo del video marketing si riveli efficace per tutti coloro che operano in questo settore.

Ma quali sono i video di viaggio che interessano di più gli utenti? Analizzando le ricerche su YouTube in questo ambito, alcuni studi denotano che circa l’88% delle ricerche si concentra sulle destinazione. Anche quest’ultimo è un dato molto importante per il vostro hotel: realizzando contenuti video legati non solo alla vostra struttura ma anche sul luogo in cui vi trovate, avrete molta più possibilità di intercettare un maggior numero di utenti e per questa via anche di aumentare le prenotazioni. Quando infatti le persone hanno appreso tutte le informazioni necessarie sulla loro destinazione, il passe successivo quale credete che sia se non trovare un ottimo hotel in cui trascorrere il loro soggiorno?

 

5 La presenza di video sul vostro sito incoraggia le prenotazioni

Alcuni studi evidenziano che le prenotazioni dirette in hotel sono del 67% più probabili quando sul sito è presente un tour video della vostra struttura. In generale, infatti, i contenuti video hanno un impatto molto più forte sulle persone e tassi di conversione più elevati se confrontati con tutti gli altri tipi di contenuto; ad esempio, le campagne di e-mail marketing in cui sono presenti link a video pubblicati sul sito o su un canale YouTube, oppure brevi gift animate integrate nello stesso contenuto della mail, hanno in linea di massima un tasso di apertura molto più elevato.

Questo incide in maniera positiva anche sul ROI (Return on Investiment) delle vostre campagne per cui l’impiego di video oltre che più efficace si rivela anche conveniente dal punto di vista economico per il vostro hotel!

 

6 Il video incoraggia non solo le prenotazioni leisure ma anche quelle business

Un buon video può generare più prenotazioni anche da parte di coloro che viaggiano per lavoro: sono, infatti, circa il 65% i dirigenti aziendali che prenotano una struttura dopo aver visto un video di presentazione sul sito stesso dell’hotel.